IL CITTADINO CHIAMA E L’INPS…….NON RISPONDE

IL CITTADINO CHIAMA E L’INPS…….NON RISPONDE

Il cittadino chiama e l’Inps troppo spesso non risponde. L’ultima, in ordine di tempo, la “querelle” relativa all’accompagnatore per i disabili il cui servizio grava per intero sulle famiglie. Un genitore ha chiesto spiegazioni al numero verde dell’Inps e, come spesso accade, non ha avuto alcuna risposta.

“Ho chiamato personalmente l’Inps al numero verde – racconta Nello Veloce – per chiedere spiegazioni in merito all’assistenza per i ragazzi con disabilità ma non ho ottenuto alcuna risposta in merito al costo dell’accompagnatore. Il servizio del contact center, mi è stato detto, può dare solo risposte in merito a quanto descritto nel bando e per le cose non previste non è formato e informato”.

Anche la pagina Facebook, sul profilo istituzionale dell’ente di previdenza, è inondata da richiesta sui master e sui bandi relativi alle vacanze EstateINPSieme.

“Sono beneficiario del soggiorno senior 2016 – scrive un utente – siccome sono in attesa di approvazione, perchè è ancora in corso la verifica documentazione, tra qualche giorno dovrei fare il saldo del soggiorno con l’agenzia, posso farlo con tranquillità nel caso non ci sia ancora lo stato di approvazione, oppure rischio di non avere il beneficio, rimettendoci personalmente, gradirei una risposta da parte dell’Inps“. “Aspetto anche io la stessa risposta – si legge in un altro post – mi dispiace dirlo ma gli operatori del contact center sono poco preparati e alcuni scortesi. Io ho versato l’ acconto. Speriamo bene”.

Sempre a proposito del bando Inps EstateINPSieme alcuni cittadini, sulla pagina Facebook, chiedono informazioni sui rientri anticipati e sulle probabili penali da pagare. “Qualcuno ha informazioni circa i rientri anticipati? – commenta un utente – dall’articolo 12 del bando si evince che nel caso in cui il rientro avviene dopo la metà del soggiorno, non è dovuto l’importo a saldo”.

Altro quesito è relativo al saldo dell’importo per il suddetto bando: “Significa che il restante 50% del contributo da pagare all’agenzia, che ovviamente vorrà il saldo di tutto il soggiorno come da contratto – commenta un cittadino –  non viene erogato da Inps ma è a carico del partecipante”.

La signora Tiziana, in un post, lamenta il pessimo servizio erogato dal numero verde dell’Inps: “Mia figlia partirà per la Scozia ma non so ancora quando devo versare. Al numero verde non sanno nulla e nemmeno l’agenzia di viaggi”.

COMMENTI

WORDPRESS: 0
DISQUS:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi