EstateINPSieme e il mare magnum del libero mercato delle agenzie/tour operator

EstateINPSieme e il mare magnum del libero mercato delle agenzie/tour operator

Sono più di 150, secondo quanto segnalatoci, le agenzie e tour operator che, quest’anno, hanno proposto pacchetti viaggio per i partecipanti al bando EstateINPSieme. Una stima superiore al doppio, rispetto al passato: approssimativamente 20/50 le agenzie e tour operator accreditati da INPS per la fornitura dei servizi nei precedenti bandi.

Fornitura dei servizi, punto cruciale di questo nuovo bando che in effetti non contempla questa voce. Come abbiamo più volte ribadito il bando 2016 eroga contributi e non soggiorni lasciando quindi all’utente finale la possibilità di scegliere a chi affidarsi.

E così gli utenti a pochi giorni dalla partenza si scontrano con la realtà dei fatti. L’auspicata possibilità di poter scegliere il proprio soggiorno in autonomia si è rivelata per alcuni un’arma a doppio taglio.

Per chi era abituato alla formula tutto compreso le sorprese non sono mancate. Alcune agenzie, segnalano gli utenti, hanno previsto costi aggiuntivi non contemplati nelle somme del pacchetto oggetto di contributi e indicate come spese extra, tra queste le spese di viaggio per partenze da città diverse da quelle indicate per contratto.

“Ma l’Inps paga le agenzie per il servizio completo?” – qualcuno si chiede.
L’INPS eroga il contributo ma all’utente spettava il compito di individuare il fornitore di servizi. Ciò comportava una lettura attenta dei contratti e la capacità di confronto sulle varie proposte che in questi mesi hanno letteralmente affollato tutti i canali d’informazione possibili e immaginabili.

A chi si chiede se le agenzie accreditate devono rispettare qualche requisito e quindi sono controllate dall’ Inps oppure no, la risposta è ovviamente NO! In quanto il bando 2016 non prevede alcun accredito per le agenzie poiché non trattasi di fornitura “servizi” (soggiorni) ma contributi economici.

Niente responsabilità, dunque, per l’Ente di previdenza, circa la buona riuscita del soggiorno e l’erogazione dei servizi in linea con quanto proposto. Nessun controllo o possibile penalizzazione per i fornitori che non adempiono a quanto previsto da contratto.

“Quest’anno è un macello – qualcuno commenta – ragazzi costretti a fare tanti scali per raggiungere la meta, ragazzi che dovevano essere accompagnati e che invece partono soli”.

Se proviamo a leggerla sotto il profilo delle garanzie, appare indubbio che la gestione passata fosse sicuramente più appropriata considerato anche il target di riferimento. I controlli sui fornitori di servizi erano garantiti sia prima che dopo. I fornitori dovevano rispettare determinati criteri ed essere in regola con quanto previsto dalla normativa vigente che regola lo svolgimento delle attività. Non solo nel corso dei soggiorni un osservatore aveva il compito di valutare se effettivamente i servizi offerti dall’agenzia rispettavano quanto previsto da contratto e in caso di disservizi erano soggetti ad una penale, nei casi più eclatanti, inoltre, venivano esclusi dall’elenco degli accreditati.

Una forma di garanzia, questa, che oggi viene meno!

COMMENTI

WORDPRESS: 1
  • comment-avatar
    pinc 3 anni fa

    ci sono agenzie che non hanno neanche i requisiti x la profondità della piscina e fanno andare a bagnare solo i piedini tanto sono piccoli i bambini e non sanno difendersi.
    ci sono operatori che non mangiano al tavolo con i bambini perché a loro viene dato un pranzo e cena diversi dai bambini che trovano nel loro cestino di pane con della muffa. magari tornassero i controlli, meditate genitori e diffidate dalle agenzie che vi chiedono un contributo per la prenotazione. tutto ciò mi è successo in Umbria

  • DISQUS:

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi