Convegno Anffas Sicilia:  “Progettare il dopo di noi”

Convegno Anffas Sicilia: “Progettare il dopo di noi”

Progettare il Dopo di noi nel durante noi. Aspetti di tutela giuridica per e con le persone con disabilità”. Questo il titolo della giornata in programma sabato 16 aprile a Palazzolo Acreide, in provincia di siracusa, promossa dall’Anffas Sicilia, guidata dal presidente Giuseppe Giardina. Un appuntamento atteso per mettere a confronto le varie esperienze avviate in questi anni e soprattutto analizzare le criticità che ci sono alla luce delle normative sui diritti per i disabili che purtroppo in molte realtà restano disattese.

“Questo convegno – spiega il presidente Giardina – è importante per informare e formare le famiglie, che invitiamo a partecipare, per parlare del Dopo di noi ma durante noi. E’ necessario infatti che noi famiglie ci attiviamo per un percorso futuro per i nostri figli, per lasciarli in un posto sicuro quando non ci saremo più. Altrimenti tutto sarà lasciato al caso. C’è una nuova legge sul Dopo di noi e occorre essere preparati. E’ necessario anche un pieno coinvolgimento delle famiglie per dare un contributo all’attuazione della legge”.

Tra i temi trattati le normative sull’assistenza alle persone con disabilità prive di sostegno familiare.

La conferenza vedrà la partecipazione dei sindaci di Palazzolo Carlo Scibetta, di Canicattini Paolo Amenta, presidente dell’Unione dei Comuni “Valle degli iblei” e vice presidente dell’Anci Sicilia, il sindaco di Avola Luca Cannata, vice presidente dell’Anci Sicilia, Giovanna Gambino, autorità garante delle persone con disabilità della Regione siciliana, Annio De Luca, presidente del Consiglio notarile di Siracusa, Roberto Speziale, presidente nazionale dell’Anffas.

La prima sessione dei lavori, che sarà moderata da Salvatore Parisi, consigliere nazionale dell’Anffas e responsabile e coordinatore del progetto “Anffas Sud”, vedrà la partecipazione di Paola Carli, assistente sociale Anffas Catania, che parlerà di “Il Servizio sociale e il Dopo di noi, dall’emergenza alla progettazione: una scommessa tra le resistenze della famiglia e le criticità di sistema”; Emilio Rota, presidente nazionale della Fondazione “Dopo di noi” Anffas, su “Costruire durante noi il Dopo di noi: vietato trovarsi impreparati”; Daniele Minussi, notaio su “Aspetti notarili degli istituti a tutela della disabilità”.

Nel pomeriggio ci sarà una seconda sessione, moderata da Parisi, con la partecipazione di Francesco Marcellino, consulente legale dell’Anffas, che interverrà su “Il Dopo di noi: strumenti di tutela giuridica e servizi alla persona” a cui seguirà una tavola rotonda che sarà conclusa dall’intervento di Roberto Speziale, presidente nazionale dell’Anffas.

COMMENTI

WORDPRESS: 0
DISQUS:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi